Menu

Una quinta generazione tecnologica: nuova Renault Clio

Una quinta generazione tecnologica: nuova Renault Clio

Un’auto di successo, quattro generazioni che hanno conquistato oltre 15 milioni di automobilisti: arriva in Italia la nuova Renault Clio . 
Era il 1990 quando il marchio francese introduce sul mercato una piccola intrigante, originale, pratica, Clio diventa subito il modello più primato ed apprezzato del Gruppo Renault .
La sua evoluzione negli anni si ripete ed è costante, non si snatura ma cresce nei contenuti e nella sicurezza ed addirittura nel 2013 diventa incredibilmente vincente, diventando leader del segmento B in Europa.
Dall’Europa all’Italia il passo è breve ma la conquista è immediata: dal 2015 la Renault Clio è l’auto straniera più venduta e dal 2018 la seconda assoluta. 
La saga continua…
Sono trascorsi trent’anni da quando Clio è arrivata in Italia, dalla prima generazione alla quinta, la sua evoluzione e crescita in termini di dimensioni, tecnologia e sicurezza è stata inarrestabile. 
Oggi diventa grande, ereditando tutte le innovazioni presenti sulle sorelle appartenenti ai segmenti superiori, vedi Megane ed Espace. 
Linee scolpite, firma C-Shape che domina un frontale decisamente accattivante, interni totalmente nuovi, così come le motorizzazioni e gli allestimenti.
E poi c’è un futuro elettrificato, perché in arrivo ci sono le versioni elettriche, ibride e… RS!
Laurens van de Acker, Direttore del Design Industriale del Gruppo Renault dichiara tutta la sua soddisfazione per il progetto della nuova Clio.
Un design seducente, un DNA che ancora una volta viene preservato, mantenuto elegante ma anche modernizzato. 

Drive the Future…
Tre sono i pilasti su cui si basa la strategia di lancio di nuova Renault Clio :
– Elettrica: la svolta sarà epocale perché entro il 2022, il Gruppo Renault rafforzerà la sua presenza nel mondo delle auto elettriche lanciando ben 12 modelli, Clio, sarà la prima con motorizzazione ibrida E-Tech;
– Autonoma: il timing del 2022 porterà con sé un ulteriore innovazione perché saranno ben 15 i modelli dotati di guida autonoma e la nuova Clio sarà piovere in questa autentica rivoluzione atta a democratizzare la presenza dei dispositivi di assistenza alla guida;
– Connessa: costantemente collegata alla rete grazie ad un sim che segue la vita della vettura, con un pacchetto aggiornamento automatico e gratuito per i primi 3 anni di vita della vettura.
Piattaforma CMF-B
Realizzata sulla base della piattaforma CMF-B , la nuova Renault Clio rappresenta alla perfezione le sinergie frutto dell’alleanza, una base su cui sviluppare una nuova architettura elettrica ed elettronica, che consenta anche di integrare unità elettriche. 
Rispetto alla piattaforma precedente pesa 50 chili di meno ed offre maggiore sicurezza grazie ad una completa revisione della struttura della scocca, dei longheroni e paratia della vettura.
Sono stati utilizzati acciai ad altissimo limite elastico e colla strutturale al fine di rafforzare il collegamento tra le lamiere. 
Anche il pianale è stato modellato ai fini di una minore penetrazione aerodinamica, con un guadagno di 20 millesimi di CX: ne deriva un maggior isolamento acustico del vano motore, con un guadagno in termini di 1,2-2 db da 0 a 130 km/h.
Arriverà così nel 2020 il nuovo propulsore ibrido battezzato E-Tech , un motore da 1,6 litri affiancato da due motori elettrici inediti.
La batteria sarà da 1,2 kWh e la trasmissione multimodale.
La capacità della Clio-e di sfruttare l’energia elettrica consentirà un risparmio nella guida in città fino al 40% rispetto ad un motore a combustione interna a benzina. 
La gamma propulsori spazia così dall’ SCe 65 e 75, vettura guidabili anche dai neopatentati per passare al TCe 100 e 130 FAP, entrambi dei 3 cilindri in linea, turbo, dalla potenza di 100 cavalli e 160 Nm di coppia e 130 e 240 Nm, quest’ultimo lo stesso presente anche su Captur, Megane, Scenic e Kadjar. 
Per le motorizzazioni diesel, il millecinque Blue dCi è disponibile in due versioni: da 85 cv e 220 Nm e 115 cv e 260 Nm, quest’ultimo oggetto del nostro test drive. 

Interni rivoluzionari
La vera novità è negli interni perché rispetto al modello precedente la nuova Renault Clio cambia radicalmente.
Per la prima volta è disponibile un display centrale multimediale, ad alta risoluzione da 9,3 pollici, elemento che fa parte del nuovo sistema connesso Easy Link e che dispone di navigatore satellitare, impianto di intrattenimento e regolazioni Multi-Sense .
Per il cruscotto stessa identica soluzioni, lo schermo TFT misura da 7 a 10 pollici, quest’ultimo è dotato anche di visualizzazioni GPS.
Nuovo è anche il volante, affinato nella forma e dotato di comandi retroilluinati. 
La nuova Renault Clio è completamente personalizzabile, dalla console centrale ai pannelli e bracciali portiere. 
L’atmosfera interna è personalizzabile grazie a ben 8 diversi led luminosi. 
Prova su strada
Una prova su strada che da Firenze ci porterà a Castelfalfi ( provincia di Montaione), circa 200 chilometri divisi tra autostrada, città e bellissimi tornati.
Un situazione ideale e perfetta per saggiare le doti dinamiche della nuova Renault Clio, a noi toccherà provare la Intens da 115 cavalli.
Un dCi che spinge bene, forte, regolare, ha una rumorosità minima, se non fosse per il contagiri e per la sua zona rossa a 5.000 giri / minuto, si fa fatica a percepire che si tratta di una motorizzazione Diesel.
Questo sarà lungo tutto il nostro viaggio uno dei grandi pregi della nuova Clio , la sua ottima silenziosità di marcia e la sua perfetta regolarità di funzionamento. 
La trasmissione è manuale, un sei marce, ha la corsa lunga ma le marce entrano alla perfezione, perfetto per la guida cittadina o le lunghe percorrenze in autostrada.
Ottima la tenuta di strada, anche nei tornanti affrontati a velocità elevata, il controllo di trazione vigila sempre, tagliando potenza sulla ruota in appoggio. 
Internamente si apprezza il nuovo sistema Easy Link da 9,3 pollici (optional), ha una risoluzione elevata, unitamente ad una resa acustica dell’impianto audio, grandiosa, con bassi profondi e definiti.
Bella da osservare, piacevole da guidare, difficile trovare un punto critico di questa vettura, sicuramente ancora una volta Renault ha centrato il suo obiettivo: non snaturare il suo best seller, rinnovandolo totalmente, ma lasciandogli quella piacevole disinvoltura e praticità che da sempre caratterizza il mondo Clio. 
Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

L’articolo Una quinta generazione tecnologica: nuova Renault Clio proviene da ReportMotori.it.
Una quinta generazione tecnologica: nuova Renault Clio

Report Video

Iscriviti alle nostre newsletter...