Menu

Solo 24 esemplari per la Aston Martin DBS 59

Solo 24 esemplari per la Aston Martin DBS 59

Aston Martin DBS 59

Trae ispirazione dalla storia la nuova Aston Martin DBS 59 .

Era il 1959 quando il marchio alato vince alla 24 ore di Le Mans con la bellissima DBR1, una vettura leggerissima, ideata per le gare di durata: così la Aston Martin DBS 59 punta sull’unicità e spettacolarità.

Immediatamente identificabile grazie anche alla vernice Aston Martin Racing Green , la DBS 59 è dotata di numerosi particolari in fibra di carbonio con finitura lucida, dal tetto ai parafanghi, fino alle prese d’aria sul cofano.

Una combinazione classica di pelle di nera e marrone castagna viene utilizzata per gli interni, mentre per gli schienali ed inserti portiere è stato utilizzato un tessuto che ritrae quello utilizzato originariamente dalla DBS del 1959.

Particolari in alluminio sono strategicamente sparsi tra l’esterno e l’interno, con la cornice  griglia anteriore, la scritta sul cofano “Superleggera” ed il logo Aston Martin.

Ulteriori dettagli Q by Aston Martin includono caschi speciali in pelle, posizionatili in un apposito vano nel bagagliaio, così come l’eventuale tuta da gara e guanti in pelle.

Ciascuna Aston Martin DBS 59 sarà identificabile da una targhetta interna che riporta il numero progressivo di produzione: ne saranno realizzate solo 24!

L’orgogliosa eredità genetica della DBR1 è molto evidente nella dicitura Superleggera.

Quest’auto è il modello prodotto in serie più veloce e potente della gamma Aston Martin, capace di una potenza massima di 715 cavalli, vola ad oltre 340 km/h.







 

L’articolo Solo 24 esemplari per la Aston Martin DBS 59 proviene da ReportMotori.it.


Solo 24 esemplari per la Aston Martin DBS 59

Report Video

Iscriviti alle nostre newsletter...